Che cos’è un grafico a linee

I grafici a linee sono ideali per mostrare l'andamento delle tendenze nel tempo.

Un esempio standard è il modo in cui i valori azionari di una determinata azienda si sviluppano nel tempo sul mercato finanziario. Tuttavia, non deve trattarsi necessariamente di un intervallo di tempo sull'asse X; è possibile rappresentare, infatti, qualsiasi dato che si comporta come una funzione rispetto alla variabile sull'asse X. I grafici a linee evidenziano il flusso temporale e la frequenza del cambiamento, anziché l'entità del cambiamento. Sull'asse Y è possibile utilizzare più scale, se si desidera confrontare varie linee con intervalli di valori significativamente diversi.

Fare clic sulla linea per contrassegnarla. È possibile contrassegnare parti di una linea facendo clic su di esse e trascinando con il mouse. Eventuali nodi inclusi nella linea su cui si trascina verranno contrassegnati. Se sono inclusi due o più nodi adiacenti, anche la linea tra i nodi verrà contrassegnata; se, invece, sono presenti nodi intermedi non inclusi, verranno contrassegnati solo i nodi separati. È possibile selezionare diversi nodi in varie parti della linea tenendo premuto Ctrl facendo clic e trascinando con il mouse. Premendo Alt è possibile utilizzare il contrassegno con lazo per racchiudere più nodi in un cerchio.

Se applicato al momento della creazione dell'analisi, il grafico a linee può visualizzare informazioni aggiuntive in linee di riferimento o più tipi diversi di curve. Queste linee o curve potrebbero mostrare, ad esempio, con quale efficacia i punti dati si adeguano a determinate curve polinomiali o riassumere un insieme di punti dati esemplificativi inserendoli in un modello che descriva i dati e visualizzi una curva o una linea retta al di sopra della visualizzazione. Solitamente la curva cambia aspetto a seconda dei valori esclusi tramite filtro nell’analisi. Al passaggio del mouse viene visualizzata una descrizione comandi con indicazioni su come viene calcolata la curva.

Esempio:

Di seguito viene riportato un grafico a linee che mostra la somma delle vendite di due differenti categorie di prodotti nel corso di diversi anni. Nel grafico a linee viene utilizzato un colore (una linea) per categoria di prodotto.

Barre di errore

Le barre di errore vengono utilizzate per indicare un errore stimato in una misurazione. In altre parole, una barra di errore indica l’incertezza di un valore. Le barre di errore utilizzate in un grafico a linee hanno questo aspetto:

Per ulteriori informazioni, vedere Barre di errore.